a cura del Dott. Adriano Caggegi

Misura 6 – Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese

Sottomisura 6.2: aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per le attività extra-agricole nelle zone rurali

Bando PSR Sicilia: Sottomisura 6.2

E’ stato approvato il Bando della Sottomisura 6.2 del PSR Sicilia 2014-2020 relativa agli aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per le attività extra-agricole nelle zone rurali, la cui dotazione finanziaria è di 20.000.000 di euro per l’intero periodo di programmazione 2014-2020, applicabile in regime de minimis limitatamente alle zone rurali C (compresa C1) e D. L’obiettivo di tale Sottomisura è favorire la crescita socio-economica delle zone rurali dove vi è una forte dipendenza dal settore primario, mediante un sostegno forfettario pari a 20.000 euro per beneficiario per la creazione di attività extra-agricole al fine di contrastare lo spopolamento e creare nuovi posti di lavoro.  L’aiuto è erogato in 2 rate: la prima dopo l’approvazione del sostegno ed è pari al 60% del premio ovvero 12.000 euro, la seconda verrà erogata dopo la verifica della corretta attuazione del Piano aziendale (entro 2 anni).

La Sottomisura è rivolta in particolare alle nuove imprese costituite nel periodo che intercorre dalla pubblicazione delle presenti Disposizioni Attuative alla data di presentazione della domanda di sostegno, quest’ultima valida a decorrere dal 12/06/2017 al 31/10/2017.

Chi sono i beneficiari del contributo?

Possono partecipare al bando gli agricoltori siciliani singoli o associati, le micro imprese di nuova costituzione nonché i coadiuvanti familiari i quali pur non essendo lavoratori agricoli dipendenti devono risultare stabilmente dediti all’attività agricola nell’azienda del familiare titolare ed essere iscritti come tali negli elenchi previdenziali. Il requisito del giovane beneficiario consente allo stesso di ottenere 8 punti ai fini dei Criteri di selezione con ulteriori 2 punti per beneficiario donna. Inoltre nei Criteri di selezione si farà riferimento all’esperienza del beneficiario mediante titoli di studio (coerenti col progetto e connessi al Piano aziendale) e curriculum vitae con punteggi crescenti in base ai titoli.

Il punteggio minimo ammissibile è 30 punti.

Quali sono i requisiti di accesso?

Per l’accesso alla Sottomisura è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  • Il beneficiario deve avere un età pari o superiore a 18 anni al momento della presentazione della domanda di sostegno;
  • La sede operativa dell’operazione proposta deve ricadere nelle zone rurali C e D della regione Sicilia;
  • Presentazione di un Piano aziendale della durata di 2 anni, la cui attuazione deve avvenire entro nove mesi dalla data della decisione con cui si concede l’aiuto.

Il Piano aziendale dovrà contenere almeno:

  • Descrizione dell’attività proposta, con le tappe necessarie allo sviluppo della nuova attività;
  • Analisi di mercato e relative strategie di azienda;
  • Aspetti tecnici e tecnologici del processo produttivo di beni o servizi;
  • Sostenibilità ambientale della nuova attività, se pertinente;
  • Aspetti economico-finanziari del Piano aziendale ed obiettivi di redditività aziendale.

Non per ultimo, la presentazione di un progetto completo della documentazione obbligatoria e con un importo minimo pari a 15.000 euro.

Quali sono gli interventi ammissibili?

Gli interventi ammissibili riguardano i seguenti ambiti:

  • Produzione di energia da fonti rinnovabili per la vendita;
  • Attività turistico-ricettive in ambito rurale;
  • Attività di valorizzazione di beni culturali ed ambientali;
  • Attività inerenti le TIC, attività informatiche ed elettroniche, e-commerce;
  • Servizi per le aziende agricole, per la persona e la popolazione rurale;
  • Trasformazione e commercializzazione di prodotti artigianali ed industriali non compresi nell’allegato I del Trattato, che abbiano attinenza con le produzioni agricole.

Inoltre il sostegno può riguardare gli oneri di costituzione delle micro imprese (spese notarili incluse), spese per la stipula della polizza fideiussoria, software e servizi informatici connessi all’avvio attività, iscrizione ai portali web, pubblicità e promozione, avvio di studi di fattibilità e supporto legale, consulenza di tipo organizzativo e tecnico, avvio di servizi turistici, ricreativi, telematici e di digitalizzazione, avvio di nuove attività per la produzione di energia da fonti rinnovabili e razionalizzazione dell’uso di energia.

Si ricorda che la domanda di sostegno dovrà essere compilata sul portale SIAN entro il termine di scadenza del bando, completa di tutta la documentazione indicata nelle Disposizioni attuative e consultabili al sito www.psrsicilia.it.

Tutto chiaro fin qui?

Per ricevere assistenza nella presentazione della domanda, contattaci o compila il modulo sottostante.

Il tuo nome

Telefono

La tua email

Oggetto

Il tuo messaggio

Se ti è piaciuto l’articolo, condividi o lascia un commento.

leggi l’articolo anche su sway

Contributo avvio di imprese agricole

Commenti Facebook
Contributo avvio di imprese agricole 20.000 euro
5 (100%) 3 votes